Vaccini e autismo: il Tribunale di Rimini condanna il Ministero della Salute

Scritto da: -

Il rapporto tra vaccinazioni e insorgere di autismo (e altre malattie) è sempre più al centro dell'attenzione delle persone comuni, ma manca un reale dibattito medico-pubblico, informazione sull'argomento e chiara possibilità di scelta

vaccini.jpg

E’ di alcuni giorni fa la notizia (oggi anche su IlFattoQuotidiano.it) della condanna del Ministero della Salute da parte del Tribunale di Rimini, per la connessione tra le vaccinazioni inoculate a un bambino e lo sviluppo dell’autismo.

Il giudice ha accolto infatti il ricorso dei genitori del piccolo B.V. che, secondo l’accusa, sarebbe diventato autistico in seguito alla vacinazione da morbillo, parotite, rosolia. Lo Stato dovrà pagare un indennizzo alla famiglia.

Come per tanti altri argomenti, nel nostro Paese non esiste un reale dibattito pubblico sulla connessione tra vaccinazioni e sviluppo di determinate malattie, che invece è sempre più al centro dell’attenzione di molti cittadini.

Da una parte c’è la medicina più “accademica”, che crede fermamente nell’importanza delle vaccinazioni, per la quale vaccinari i neonati è obbligatorio; ma dall’altra parte ci sono studiosi, medici, biologi, e sempre più persone comuni che si informano, che ritengono che proprio nei vaccini stiano le cause di diverse patologie (da sindrome autoimmuni, all’autismo ad encefaliti…).
E… che i vaccini siano fatti per essere venduti! e che dietro ci stanno… le Multinazionali dei Vaccini!!!

Eppure, se non ci si informa in modo approfondito, parrebbe che vaccinare i bambini è assolutamente obligatorio, punto. Questo in effetti è quanto stabilito dal nostro sistema sanitario.
In realtà, sono più d’uno i casi di genitori che, convinti della nocività dei vaccini, si sono rifiutati di inoculare il mix ai propri figli, ottenendo la ragione dai tribunali di competenza.
Ma, effettivamente, in Italia al momento non esiste la chiara libertà di scegliere se vaccinare o meno i propri figli.
Se è vero infatti che ci si può rifiutare di far vaccinare i bambini incorrendo prima o poi in procedure legali, non esiste una campagna informativa pro e contro vaccino, anzi… normalmente esiste la campagna terroristica a favore dei vaccini! Cosa per cui un genitore si sente in tutti i modi di proteggere il proprio figlio sottoponendolo ai vaccini stabiliti dallo Stato nei tempi decisi dallo Stato.

Il discorso è molto ampio e diversi possono essere i contributi a un virtuale dibattito che mi piacerebbe creare almeno in parte sull’argomento, sul quale tornerò.
Per il momento, per chi voglia cominciare ad informarsi sulle ragioni che portano a sostenere la pericolosità delle vaccinazioni, qui il link al sito Autismo & Vaccini. (Segnalo anche: mednat, disinformazione, trema la casta italiana dei vaccini e chiaramente il blog Il Serpente di Galeno).

E qui, da LaLeva, la ricostruzione di quanto deciso dal Tribunale di Rimini in merito al caso che citavo in apertura:

“Sembrava una vecchia teoria ormai screditata, invece il Tribunale di Rimini è tornato a sostenere che un vaccino può fare diventare autistico un bambino.
Lo ha fatto con la sentenza n. 2010\148, Ruolo n°2010\0474; Cron. N° 2012\886, con la quale ha accolto il ricorso presentato da una coppia di genitori contro il ministero della Salute per chiedere il pagamento dell’indennizzo per complicanze irreversibili causate da una vaccinazione.

Il vaccino in questione è quello contro il morbillo, parotite e rosolia. Secondo i genitori, infatti, i sintomi dell’autismo in loro figlio sarebbero insorti proprio a seguito dell’inoculazione. Addirittura il giorno stesso, come si legge nella sentenza. Tornato dall’Auls di Riccione, il 26 marzo 2004, il bambino avrebbe iniziato a manifestare sintomi preoccupanti (diarrea e nervosismo) mentre tra il 2004 e il 2005 sarebbero sopraggiunti segni di grave disagio psico-fisico fino al riconoscimento, il 31 agosto 2007, dell’invalidità totale e permanente al 100%. Che questo fosse riconducibile alle vaccinazioni praticate lo affermava già lo specialista Niglio nel giugno 2008 e a confermarlo arrivava, un anno dopo, anche lo specialista Montanari. Il legame, secondo i giudici è dunque “accertato”. Tanto da condannare il ministero della Salute a pagare l’indennizzo”. (Qui per leggere tutto)

LINK UTILI:
Autismo e vaccino trivalente: ecco la sentenza shok

Vaccino contro morbillo, parotite, rosolia responsabile di autismo

Vaccini raccomandati in Italia mentre la Svizzera è scettica

Vota l'articolo:
3.99 su 5.00 basato su 210 voti.  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Internetepolitica.blogosfere.it fa parte del canale Blogo Sport di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano